Vellutata di daikon e fagioli cannellini

Ci chiediamo come cucinare il daikon? Proviamo con una gustosa vellutata di daikon con fagioli cannellini e patate. Niente di più semplice di questa delicata crema per apprezzare il daikon, un ortaggio davvero dal sapore di Oriente.

confettura-marmellata-zucca-mandorle-carota
  • Di stagione tutto l’anno

  • Preparazione in 50 minuti

  • Ingredienti per 2 persone

Ingredienti

Premessa

Ok, siamo in fissa con il Giappone. Non sono solo i cartoni animati, il sushi, le bacchette, i templi di legno e i treni veloci (sì, abbiamo finito i luoghi comuni). Tra le nostre nippo-passioni ci sono anche gli ortaggi scoperti con meraviglia curiosando tra i banchi del mercato di Kyoto. E tra questi c’è soprattutto lui, il daikon.

Diciamola tutta, il daikon non sembra poi così importante. Ha l’aspetto di una carota bianca, tutto qui. Eppure ha un buon gusto – che cambia se preparato crudo oppure cotto – e anche delle ottime doti per la nostra salute.

(ecco perché mangiare daikon fa bene)

Non a caso il daikon inizia a fare capolino nei mercati anche in Italia. Ed è così che (ri)troviamo con sorpresa questo ortaggio mentre facciamo la spesa e decidiamo subito di acquistarlo prima ancora di sapere come prepararlo.

A casa finiamo così a mettere insieme consigli giapponesi e la nostra inventiva per arrivare a questa cremosa ricetta (se non vi piace, la colpa è dei consigli giapponesi). Arigato!

Preparazione

Prima di iniziare, un consiglio: occhio alle proporzioni. Una volta cotto, il daikon assume un sapore più delicato che può essere quasi coperto dai fagioli. Noi crediamo di aver trovato un buon compromesso con le dosi ma in alternativa potremo sempre aumentare la porzione di daikon rispetto agli altri ingredienti (aspettiamo i vostri consigli!),

– Prendiamo i fagioli cannellini che abbiamo messo in ammollo la sera prima e mettiamoli in una pentola, aggiungendo del sale e poi l’acqua fino a coprirli. Mettiamo quindi i fagioli a cuocere, saranno pronti in 20 minuti nella pentola a pressione. Se scegliamo di utilizzare i fagioli precotti, saltiamo questo passaggio e utilizziamo poi l’acqua al posto dell’acqua di cottura,

– Nel frattempo tagliamo a cubetti il daikon e le patate e tritiamo quindi il porro. Se vogliamo, tagliamo ora del daikon a julienne per decorare il piatto una volta pronto,

– Prepariamo una padella con l’olio sul fuoco e mettiamo a soffriggere il porro. Uniamo poi il daikon e le patate e mescoliamo per 10 minuti a fiamma media,

– Quando i fagioli sono cotti, scoliamoli conservando da parte l’acqua di cottura,

– Ora uniamo i fagioli al soffritto e insaporiamo con sale e pepe secondo i nostri gusti. Mescoliamo il tutto a fiamma viva per 5 minuti e aggiungiamo infine l’acqua di cottura fino a coprire i fagioli. A questo punto copriamo con un coperchio e lasciamo cuocere per 15 minuti a fiamma bassa,

– L’appetito inizia a crescere ed è arrivato il momento di trasformare il piatto in una vellutata. Usiamo il frullatore a immersione (o versiamo tutto nel mixer) per frullare fino a raggiungere una consistenza omogenea dal colore perlato,

– Ci siamo: versiamo la vellutata ancora fumante nel piatto e guarniamo con il daikon tagliato in precedenza a julienne,

– Ora gustiamo la nostra vellutata e raccontiamo poi a Verdure di Stagione se questo daikon ci ha conquistato oppure no 😉

La nostra playlist per la ricetta

  Il daikon fa bene

   ECCO PROPRIETA’ E BENEFICI

Ok, dai(kon)!
COSA BOLLE IN PENTOLA STASERA?

Commenti

commenti