Top 5 dei legumi

Gli autori a confronto (e scontro)

‘E da un pò di giorni che in casa non discutiamo di altro. Con l’arrivo della primavera compaiono di nuovo le fave fresche ai mercati ed è così che gli equilibri che sembravano essere consolidati ora tornano inesorabilmente a sgretolarsi. Lui rigorosamente ancorato alla tradizione; lei invece aperta alla sperimentazione e a sovvertire l’ordine (invernale) precostituito.

Parliamo naturalmente delle classifiche personali dei migliori 5 legumi, un tema apparentemente marginale ma che – nella vita familiare scandita da appuntamenti settimanali con ceci, piselli e lenticchie – può mettere a repentaglio la pace e la serenenità costruite attorno ai fornelli.

(qui la risposta ad una domanda esistenziale: cos’è l’occhio delle fave?)

I gusti sono diversi e difficilmente conciliabili. Da un lato ci sono i tradizionali risi e bisi, pasta con i fagioli e pastina con le lenticchie. Dall’altro lato troviamo invece i più innovativi hummus, felafel e vellutata di fave con dragoncello. Chi vincerà?

La classifica personale

Ed ecco le nostre classifiche personali fotografate in questo inizio di primavera e in genere volubili secondo gusti, mode e stagioni:

Per LUILenticchieFagioliCeciPiselli, Lupini.
Per LEIPiselliFaveCeci, Cicerchie e Lenticchie.
Non è da dimenticare che – sebbene non entrino nelle nostre top 5 (almeno per ora) – sono incluse tra i legumi anche la soia e l’arachide (la nocciolina americana).

Commenti

commenti

By | marzo 24th, 2014|Blog|