Spinacio

Disponibile nei mesi in verde

GEN FEBMARAPRMAGGIU LUGAGOSETOTTNOVDIC

[ spi-na-čo]

Spinacia oleracea

(famiglia Chenopodiaceae o Amaranthaceae)

Proprietà antiossidanti

Rinforzo immunitario

Proprietà depurative e lassative

spinaci-verdure-di-stagione

Storia e curiosità

Pur importati in Europa già nel lontano Medioevo, diversi secoli sono trascorsi finché gli spinaci diventassero popolari nelle cucine del vecchio continente (e nelle tv, grazie anche all’icona di Braccio di ferro)!

Aspetti nutrizionali

Gli spinaci sono ricchi di ferro, è vero. Tuttavia solo se conditi con il limone potrai davvero contare su un effetto braccio-di-ferro! Perchè? Il motivo è nell’acido ascorbico contenuto negli agrumi che permette all’organismo umano di assimilare e fissare il ferro nel corpo.

Imbattibili tra i prodotti dell’orto per varietà di nutrienti, gli spinaci sono un buon serbatoio anche di altri sali minerali e di vitamine purché consumati rigorosamente crudi.

3

FERRO (MG) PER 100G

spinacio-2
99

CALCIO (MG) PER 100G

Varietà

Esistono spinaci e spinaci: foglie più grandi e larghe per le varietà “gigante d’inverno” e “virofly” o più piccole per il tipo “merlo nero”. Al mercato fai attenzione a scegliere gli spinaci selezionando quelli di colore verde brillante e senza parti ingiallite o un po’ scure.

In cucina

Può suonare un po’ didascalico, ma è importante fare attenzione quando lavi gli spinaci: rimuovere la terra anche negli angoli nascosti può chiedere qualche secondo di attenzione in più ma è bene ricordare che lasciarli in ammollo non è indicato se si vogliono conservare i nutrienti. Per lo stesso motivo è una buona idea consumarli crudi in insalata. Se cotti, prova a prepararli al vapore, così da conservarne sapore e nutrienti.

Hai poco tempo a disposizione? Prova a saltare gli spinaci in padella con olio e cipolla, potrai poi aggiungerli a delle patate oppure accompagnarli bene ad un secondo di pesce. Se sei invece alla ricerca di una preparazione più creativa, prova ad utilizzarli per “colorare” di verde uno sformato, il ripieno dei ravioli oppure lo stesso impasto di una pasta fatta in casa.

In orto

Gli spinaci non resistono alle temperature alte (oltre i 25°) e sono particolarmente sensibili alla siccità dei terreni.

Al contrario, una volta sviluppati possono resistere bene alle temperature basse (anche poco sotto lo 0°), divenendo così in cucina dei prodotti tipicamente invernali o primaverili. La semina avviene pertanto a partire dai primi mesi autunnali, mentre la raccolta si differenzia a seconda della varietà tra autunno/inverno e primavera.

Curarsi con gli spinaci è possibile?

Curarsi con gli spinaci è possibile?

Gli spinaci fanno bene contro l’invecchiamento cellulare e anche contro i malanni invernali. Non male, no?

 

Per saperne di più

Buono a sapersi