Cipolla

Disponibile (fresca o secca) in tutti i mesi dell’anno

GEN FEBMARAPRMAGGIU LUGAGOSETOTTNOVDIC

[či-pól-la]

Allium cepa

(famiglia Liliacee)

Proprietà depurative e tonificanti

Proprietà digestive

Proprietà antisettiche

cipolla-900x500

Storia e curiosità

A far piangere gli occhi quando la si taglia sono i composti solforati che danno anche il caratteristico aroma molto forte e persistente (in particolare se mangiata cruda).

Come piangere meno? Prova con le 7 tecniche semi-serie per proteggerti dalle lacrime. Per l’alito, invece, la tradizione raccomanda di tenere dei chiodi di garofano in bocca per qualche minuto!

Aspetti nutrizionali

La cipolla è ricca in vitamina C e offre in dote  proprietà antinfluenzali e tonificanti per i vasi sanguigni. Si contano poi anche vitamine dei gruppi B, C, E oltre che minerali (zolfo, ferro, potassio, magnesio, calcio) e infine la glucochinina, un ormone vegetale dall’azione antidiabetica.

In particolare se consumata cruda, la cipolla favorisce la digestione (stimolando la produzione di succhi gastrici e biliari), ma è sconsigliata per chi soffre di iperacidità dello stomaco.

È anche un ottimo diuretico e disinfettante dell’intestino e, infine, le sue proprietà battericide sono riconosciute utili contro tosse, raffreddori e bronchiti (spesso nella forma di sciroppi al miele!).

5

VITAMINA C (MG) PER 100G

cipolla-3
40

CALORIE PER 100G

Varietà

Numerose sono le varietà di cipolle che si riconoscono in genere per le sfumature di colore che, a partire dal bianco, arrivano fino al dorato e al rosso. Tra le più celebri in Italia c’è la cipolla rossa di Tropea, la varietà ramata (che si conserva bene a lungo) e quella bianca dal gusto dolce e adatta ad essere consumata fresca (in estate).

In cucina

________

In orto

È difficile negare che la cipolla sia onnipresente nella cucina tipica italiana e che anzi rappresenti un elemento essenziale per la preparazione di diversi piatti della tradizione (scopri quando preferirla all’aglio come condimento). Sarà dunque difficile farne a meno e potrai ricorrervi tra i fornelli a partire dai sughi e le zuppe, fino al condimento per i secondi piatti e addirittura ai dolci (conserve).

Con la cipolla, però, puoi anche preparare dei decotti (utile per regolare le funzioni digestive dell’intestino oltre che in caso di dolori articolari e reumatismi): basta rimuovere il rivestimento esterno, far bollire le cipolle tagliate in una pentola d’acqua per circa un quarto d’ora e infine filtrare il tutto.

Cipolla o aglio?

Cipolla o aglio?

O forse è meglio lo scalogno?

Ecco quali condimenti usare in ogni occasione

 

Per saperne di più

Come tagliare la cipolla senza piangere?

Come tagliare la cipolla senza piangere?

Tutti i trucchi (e anche i falsi miti, smascherati)

 

Per saperne di più

Buono a sapersi