Riccioli di primavera agli asparagi in cestino di parmigiano

I riccioli di primavera non sono tali se non accompagnati da un prodotto tipico della bella stagione: gli ASPARAGI! Maturano da marzo fino a maggio, quindi in questo periodo evitate di acquistare quelli surgelati, rivolgetevi al vostro ortolano di fiducia! Gli asparagi hanno proprietà diuretiche e depurative, oltre che essere ricchi di vitamina C e B9, fondamentale per il metabolismo e la replicazione cellulare.

confettura-marmellata-zucca-mandorle-carota
  • Di stagione a MARZOAPRILE – MAGGIO

  • Preparazione in 30 minuti

  • Ingredienti per 3 persone

Ingredienti

  • Riccioli (300g)

  • Parmigiano (180+50g)

  • Pistacchi non salati (40g)

  • Limone non trattato (1/2)

  • Olio EVO

  • Prezzemolo

Premessa

SLa primavera porta tante bontà. E accanto agli asparagi quest’anno abbiamo trovato anche una compagnia speciale: Azdoretta, blogger e cuoca di rara passione! Quando la stagionalità incontra i sapori di Romagna c’è sempre da aspettarsi qualcosa di buono! E con questa sua ricetta che ospitiamo qui iniziamo il primo gustosissimo assaggio!

Preparazione

– Dividiamo i 180 g di parmigiano in tre parti.

– Mettiamo una padella sul fornello e distribuiamo la prima parte di formaggio grattugiato in un cerchio di 10/15 cm di diametro. Quando la padella sarà calda, il parmigiano si scioglierà e formerà una sorta di cialda.

– Facciamo rosolare la cialda anche sull’altro lato, quindi disponiamo il disco su una scodella da latte capovolta, in modo che prenda la forma del fondo. Lasciamo raffreddare così e ripetiamo per gli altri due cestini.

Sbollentiamo per qualche minuto in acqua salata gli asparagi puliti e privati della base bianca. Quando saranno cotti, scoliamoli e tagliamo le cime, che mettiamo da parte.

– Tagliamo i fusti grossolanamente e uniamoli nel mixer assieme a metà dei pistacchi, il prezzemolo (un bel ciuffo) e la scorza del limone grattugiata. Tritiamo tutto!

– Quando gli ingredienti saranno ridotti a crema, versiamo il succo del mezzo limone e l’olio fino ad ottenere una crema più fluida, simile al pesto.

– Cuciniamo la pasta e scoliamola molto al dente, conservando poca acqua di cottura sul fondo.

– Uniamo nel tegame pasta e condimento, mescoliamo fino all’assorbimento dell’acqua.

– Ungiamo con un filo di olio a crudo e ci siamo!

– Disponiamo qualche cucchiaiata di riccioli di primavera nel cestino di parmigiano e decoriamo con le cime degli asparagi e una bella spolverata della metà avanzata dei pistacchi.

La nostra playlist per la ricetta

Perché la pipì di asparago puzza?

E PERCHE’ SOLO ALCUNE PERSONE SE NE ACCORGONO?

Capiamone di più
COSA BOLLE IN PENTOLA STASERA?

Commenti

commenti