Abbronzarsi mangiando

abbronzatura-1-verdure-di-stagione

09 giu Abbronzarsi mangiando

La stagione della tintarella è arrivata e non tutti sanno che anche in questo caso le nostre verdure e in nostri frutti di stagione, con i loro principi nutritivi, rappresentano un ottimo alleato per ottenere una pelle abbronzata. Scopriamo come.

A (la vitamina) come abbronzatura

Uno dei principali aiuti naturali per ottenere un’abbronzatura ottimale è senza dubbio la vitamina A, di cui il beta-carotene è il precursore. Oltre a stimolare la melanina – la sostanza responsabile dell’abbronzatura – la vitamina A è indispensabile per la protezione della pelle sia nei suoi strati superficiali che in quelli più profondi. Questo prezioso nutriente può essere trovato in frutta e verdura riconoscibile per il caratteristico colore giallo-rosso: pomodori, peperoni, carote, albicocche, ciliegie, meloni.

Il contributo delle vitamine C e E

abbronzatura-2-verdure-di-stagioneEppure la vitamina A non è l’unico alleato per la nostra  abbronzatura.

Per evitare lo stress ossidativo provocato dall’esposizione solare è necessario infatti che la pelle abbia a disposizione anche altri elementi nutritivi che agiscono creando uno scudo protettivo, mantenendo elastica e idratata l’epidermide. Proprio con questo scopo, diventa importante anche l’assunzione delle vitamine C e E oltre che di oligominerali con funzioni antiossidanti come zinco e selenio.

Anche se la vitamina C tende in parte a rallentare l’abbronzatura, è in genere consigliato di integrarla nella dieta per la sua funzione antiossidante che combatte l’invecchiamento della pelle. In aggiunta, è fondamentale il suo apporto alla formazione del collagene, il tessuto di sostegno che fornisce anche elasticità all’epidermide. La vitamina C è contenuta in buone quantità in kiwi, fragole, peperoni e pomodori.

Non dimentichiamo infine la vitamina E, particolarmente efficace sia per proteggere dai danni provocati dai raggi solari che per una corretta idratazione della pelle. La troviamo prevalentemente negli oli vegetali (girasole, mais, oliva) ma anche in avocado, mandorle, noci, nocciole e pistacchi.

E ora buon appetito e buona estate!