Curarsi con le lenticchie – Proprietà e benefici

lenticchie-640x350

04 feb Curarsi con le lenticchie – Proprietà e benefici

Le lenticchie appartengono alla famiglia delle leguminose e sono conosciute fin dai tempi antichi per le loro elevate proprietà nutrizionali. Esse rappresentano come gli altri legumi un mix perfetto di nutrienti: 100 grammi di lenticchie secche (circa 320 kcal) contengono 25 gr di proteine vegetali di medio valore biologico, 54 grammi di carboidrati, una bassissima quantità di grassi e colesterolo e una buona fonte di ferro, calcio, potassio, fosforo, magnesio e acido folico e vitamine del gruppo B.

lenticchie wikipediaL’elevata quantità di fibre, sia solubili che insolubili, rendono questi legumi un ottimo alimento per chi soffre di diabete e di dislipidemie ed è inoltre utile per combattere la stipsi.

Grazie alla presenza di isoflavoni (fitoestrogeno) alle lenticchie è associata un’attività antitumorale oltre alla capacità di contrastare i disturbi tipici della menopausa e della sindrome premestruale.

La presenza di fibre, la scarsità di grassi saturi e colesterolo, unite alla presenza di acido folico e magnesio fanno delle lenticchie un attimo alleato del cuore.

L’elevata quantità di proteine delle lenticchie, come degli altri legumi, rendono queste particolarmente indicate come fonte proteica nelle diete vegetariane/vegane. E’ da considerare però che il valore biologico delle proteine delle leguminose è medio, il che significa che sono carenti in alcuni amminoacidi essenziali. Per compensare questa carenza basta accostare i legumi ai cereali (preferibilmente integrali) facendo un piatto unico completo dal punto di vista nutrizionale.

(qui la scheda completa sulla lenticchia)

 

Due casi in cui evitare le lenticchie

C’è però da fare attenzione a ridurre il consumo di lenticchie in due situazioni:

– in presenza di insufficienza renale, per l’elevato contenuto in potassio e fosforo,

– in presenza di colite, diverticolosi e sindrome del colon irritabile, considerato l’elevato contenuto di fibre in questi legumi.


 

In questo post, foto di mote (Flickr)Wikipedia